PROROGA AL 16 OTTOBRE PER ADESIONE RICORSO ALLA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO CON ODS CONTRO LA 107/2015

Osservatorio Diritti Scuola promuove il Ricorso innanzi alla Corte Europea Dei Diritti dell’Uomo (CEDU) avente sede a Strasburgo contro la L. 107/2015 e gli atti successivi ed applicativi, ritenendo che la riforma della c.d. Buona Scuola abbia violato i principi contenuti nella Convenzione Europea per la Salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali, quali il diritto al rispetto della vita privata familiare e il divieto di discriminazione. Il ricorso sarà patrocinato dallo studio legale dell’Avv. Rosanna Mangiapane, con sede in Palermo, via Marche n.45 e dallo studio legale dell’Avv. Giuseppe Minissale con sede in Messina, Via Dogali n.1/A, is. 222.

Dopo aver instaurato i giudizi dinanzi al TAR Lazio e ai Tribunali ordinari, sez. Lavoro, delle varie province d’Italia, in attesa ancora di decisione, ODS, attraverso la statuizione di un organo “esterno” qual è la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, intende raggiungere l’obiettivo di obbligare lo Stato Italiano al rispetto e alla tutela dei diritti fondamentali degli individui ed al risarcimento dovuto per il pregiudizio arrecato.

Tutti i docenti interessati a partecipare all’ instaurando procedimento dovranno entro il 16 OTTOBRE 2017 seguire minuziosamente le istruzioni per l’adesione al ricorso.

Leonardo Alagna Direttore di Osservatorio Diritti Scuola

 

ISTRUZIONI PER L’ADESIONE

 

  1. Inviare al seguente indirizzo mail osservatoriodirittiscuola@gmail.com entro il 16.10.2017  i documenti in appresso indicati:

 

  • SCHEDA DATI PERSONALI
  • documento di riconoscimento
  • ricevuta del bonifico di euro 30,00 indicando come causale “quota annuale 2017 progetto ODS ed il proprio nominativo”, da effettuare sul conto corrente di Banca Etica intestato ad “Associazione Moto Perpetuo Onlus”, avente IBAN IT35I0501804600000000228425 . Se la quota annuale è stata già versata non occorre versarla nuovamente ma occorre comunque allegare la ricevuta.
  • Ricevuta del bonifico di € 50,00 indicando come causale “adesione ricorso CEDU settembre 2017 ed il proprio nominativo”, da effettuare sul conto corrente di Banca Etica intestato ad “Associazione Moto Perpetuo Onlus”, avente stesso IBAN: IT35I0501804600000000228425
  • contratto di adesione firmato, da restituire scansionato per essere inviato allo stesso indirizzo mail.
  • Atto di nomina firmato, da restituire scansionato per essere inviato allo stesso indirizzo mail.
  1. Ricevuti i documenti di cui sopra ODS Vi verrà inviata sulla Vostra posta elettronica, nella terza decade di settembre, la lettera propedeutica per l’instaurazione del giudizio alla CEDU che va compilata con i vostri dati personali e SOTTOSCRITTA IN ORIGINALE;
  2. Alla lettera propedeutica firmata (fatene anche una fotocopia o una scansione) occorre allegare:
  • la copia del documento di identità,
  • l’atto di nomina del legale,
  • gli allegati indicati in calce alla lettera propedeutica che vi invieremo;
  1. La suddetta lettera firmata in originale, unitamente agli allegati di cui sopra, dovrà essere inviata da Voi alla Corte a mezzo posta raccomandata 1 con ricevuta di ritorno (quella che arriva in 24 ore) al seguente indirizzo: Corte Europea dei Diritti dell’Uomo presso il Consiglio d’Europa, F-67075 – Strasbourg Cedex, France;
  2. La ricevuta della raccomandata dovrà essere custodita in originale e successivamente consegnata allo studio legale, unitamente ad una copia della lettera propedeutica compilata e sottoscritta.
  • GIOVANNI BPUNTO

    Sono una docente “esodata” e la contatto perché sono interessata al ricorso alla Corte Europea contro la Legge 107, mi interessa sapere se gli 80 euro sono comprensive di tutte le spese del ricorso e eventualmente conoscere la cifra che dovrei versare nel caso il ricorso venisse perso. Certa di una pronta risposta. Saluti

    • Leonardo Alagna

      Buongiorno Giovanni, scusami per non aver risposto subito. Colgo l’occasione per precisare che il costo del ricorso è di 50 euro e nulla deve essere dato ulteriormente da chi aderisce al ricorso, comunque esso vada. I trenta euro, invece sono la quota per aderire alla annualità 2017 di ODS. Solo nel caso tu condivida le nostre finalità e deciderai di rinnovarlo per il 2018, sarai libero di farlo. Ma non sei tenuto a rinnovare la quota di adesione a ODS. Chi è iscritto a ODS lo fa in modo consapevole e da domani 21.09.2017, per gli iscritti, ci sarà l’opportunità di aderire senza versare alcunché al ricorso contro i posti in deroga sul sostegno.

  • Francesca Scivoli

    Salve, al punto 3, secondo punto, si parla di atto di nomina del legale. Si tratta del documento da voi inserito nel punto 1?
    Grazie